La fine del viaggio di Didatech

University of Parma

La fine del viaggio di Didatech badge image

Badge Class URL
http://bk.bestr.it/public/systems/bestr/issuers/1460364658312/badges/70232f72aba9733c67002be1a789bc69
Credmos Badge UUID
f0a3e3c1-9a9a-433f-8828-3cb96090a495
Criteria
https://bestr.it/badge/show/275
Issuer Name
University of Parma
Issuer Web Site URL
http://www.unipr.it/
Basic Score
2.0
Descriptive Score
4.04
Extensions Score
0.0
Tags Score
3.0
Alignments Score
0.0
Standards Score
0.0
Social Score
0.0
Issuer Quality Score
0.5
Quality
2.0

Subtotal
11.54
Penalty
0.0

Total Score
11.54

Tags

Description

/----/Descrizione: Acquisisce questo Badge il learner che partecipa al corso "La fine del viaggio di Didatech" erogato dalla piattaforma EduOpen. Il Badge è a tutti gli effetti l'Attestato di Partecipazione al corso. /--/Informazioni sul corso: Questo è il corso finale del pathway "Teach different! metodologie, strumenti, attività (Didatech)"; in questa sede si compiono gli ultimi passi finali per completare l'intero pathway: faremo alcune riflessioni finali e otterremo la certificazione e il badge relativi a tutto il percorso didattico. Didatech ha raccolto opinioni ed esperienze di esperti provenienti da diverse regioni dell’Italia ed Europa, e si è avvalso della collaborazione di insegnanti dell’Università di Parma, Padova, Genova, Aarhus (Danimarca) e Dalarna (Svezia) oltre che di ricercatori dell’Istituto di Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Il corso è rivolto a educatori e insegnanti in ambito accademico dell’Università di Parma e di altri Atenei italiani. E’ inoltre aperto a studenti di dottorato o di percorsi didattici postlaurea mirati all’acquisizione di titoli e competenze per l’insegnamento. /----/Competenze: Durante le sezioni di "Teach different! metodologie, strumenti, attività (Didatech)" sono state acquisite le seguenti competenze: identificare i principali fattori che guidano la progettazione didattica; orientarsi nell’ambito dei principali risultati della ricerca nei settori del «Learning Design» e dell’«Instructional Design»; usare uno strumento che supporta il processo di Learning Design; comprendere cosa si intende per auto-regolazione dell'apprendimento; progettare interventi formativi che favoriscano l'auto-regolazione dell'apprendimento, sia in presenza sia online; capire cos'è il GBL e cosa sono i serious games; saper analizzare e valutare un gioco per un suo corretto uso nelle attività didattiche; creare un'attività con l'ausilio dei giochi; sapere cosa si intende per Flipped Learning (o Flipped Classroom, o classe capovolta); conoscere alcuni esempi didattici di Flipped Learning; conoscere quali sono gli strumenti e le risorse didattiche utili per progettare un corso capovolto; saper riflettere su quali sono i requisiti dei materiali didattici che si costruiscono per un corso flipped; progettare un corso capovolto; progettare dei materiali didattici capovolti; mettere nella propria cassetta degli attrezzi strumenti di visualizzazione che ti aiuteranno a vederci più chiaro quanto più oscuri si fanno i problemi: mappe mentali, grafici, flow chart, swot; utilizzare alcuni software e servizi online per creare materiali audio e video; utilizzare alcuni software e servizi online per manipolare materiali audio e video già esistenti; utilizzare in modo creativo e produttivo materiali audio e video in ambito didattico; sapere perché è importante saper cercare e valutare informazioni in rete; sapere che cos'è un "problema informativo in rete" e quali competenze si attivano per risolverlo; saper formulare un problema informativo e proporlo come attività didattica in classe; saper cercare informazioni in rete anche a partire da immagini; conoscere le tematiche relative al diritto d’autore e materiali per la didattica enucleando le criticità che impattano sulla creazione dei materiali e loro distribuzione entro corsi erogati su piattaforme e-learning; capire come evitare violazioni nell’erogazione dei servizi di rete connessi alla didattica e individuare le soluzioni adeguate per il rispetto del copyright in ambito digitale; sapere cosa sono i social network e in cosa si distinguono dalla categoria più ampia dei social media; conoscere le principali tendenze relative all’uso dei social network in ambito educativo, didattico e per il Lifelong Learning; saper progettare una piccola attività didattica basata sull’uso dei social network aperti; conoscere le principali risorse di sviluppo professionale nei principali social network professionali e accademici; sapere cosa si intende per bookmarking e social bookmarking; conoscere alcuni esempi didattici di social bookmarking per docenti, studenti e per l’apprendimento collaborativo; saper riflettere su quando e come è possibile utilizzare strumenti di (social) bookmarking in un contesto didattico; saper progettare un utilizzo di base di uno strumenti di social bookmarking nel tuo contesto didattico, sulla base di alcune buone pratiche e suggerimenti ricevuti; avere avuto l’opportunità di confrontarti con colleghi della tua stessa area disciplinare o di altre aree su opportunità e criticità dell’utilizzo del social bookmarking nel tuo contesto di insegnamento. /----/Criteri: Questo badge è stato ottenuto: per aver partecipato a tutte le sezioni del percorso MOOC "Teach different! metodologie, strumenti, attività (Didatech)": Cenni di progettazione didattica, Alcuni approcci didattici, Esempi di strumenti didattici, L'uso consapevole di Internet nella didattica, Esempi di reti sociali nella didattica, oltre che alle sezioni introduttiva e finale; per aver svolto le attività intermedie e finali obbligatorie in ognuna delle sezioni. Il percorso "MOOC "Teach different! metodologie, strumenti, attività (Didatech)" ha il fine di fornire spunti utili per rendere le proprie lezioni più motivanti ed efficienti utilizzando specifiche metodologie, per apprendere a coinvolgere maggiormente gli studenti, per utilizzare le tecnologie in modo efficace durante l’insegnamento. Il percorso raccoglie opinioni ed esperienze di esperti provenienti da diverse regioni dell’Italia ed Europa, e si avvale della collaborazione di insegnanti dell’Università di Parma, Padova, Genova, Aarhus (Danimarca) e Dalarna (Svezia) oltre che di ricercatori dell’Istituto di Tecnologie Didattiche del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR). Il percorso è stato progettato e realizzato per educatori e insegnanti, principalmente in ambito accademico dell’Università di Parma e di altri Atenei italiani, ma aperto anche ad insegnanti che operano in altri ambiti e a studenti di dottorato o di percorsi didattici post-laurea mirati all'acquisizione di titoli e competenze per l’insegnamento. Docenti: Pozzi Francesca, Donatella Persico, Lavagnino Elisa, Wiedemann Antonie, Giglio Alessandra, Santucci Umberto, Caviglia Francesco, De Robbio Antonella, Manca Stefania, Mansfield Gillian, Valla Sara


Next Step: See Criteria!